Da Gustavo, all’ESP il nuovo format CAMST di alto livello

Trattoria da Gustavo è il nuovo ristorante, inaugurato lo stesso giorno dell’apertura del ‘rinnovato Esp’ dal sindaco di Ravenna Michele De Pascale, alla presenza del presidente di Legacoop Emilia-Romagna Giovanni Monti, del direttore di Legacoop Romagna, Mario Mazzotti e dal responsabile del settore, Rudy Gatta. Il locale fa parte del format di punta di Camst per la ristorazione commerciale Gustavo italiano.
La trattoria con arredi dal gusto vintage, è studiata per offrire ai clienti una esperienza unica con servizio al tavolo, wì-fì gratuito e postazioni di ricarica cellulare. Camst ha previsto per la Trattoria da Gustavo un investimento complessivo di 450mila euro e l’assunzione di 10 nuovi dipendenti.
La carta della Trattoria è firmata da Gaetano Ragunì, lo chef dì origini siciliane, ma romagnolo di adozione, che ha iniziato il suo percorso professionale nel 1981, collezionando esperienze in Italia e Europa, da quest’anno è Generai manager della Nuova Nazionale Italiana Cuochi.
Con “Trattoria da Gustavo” Camst inaugura anche il progetto Camst per la Cultura: nei ristoranti verrà installata una scultura-narrazione che condensa i simboli del territorio con i valori aziendali: la trattoria ravennate ospita “t’Approdo”, opera di Giorgio Giacomo Mariani ispirata alle atmosfere nei luoghi di lavoro e tributo al genio dell’uomo che attraverso la costruzione del canale ha trasformato la città in uno dei porti strategici dell’Adriatico.

 

Nessuna parola chiave assegnata