Tre stelle su tre per il rating di legalità della cooperativa Zerocento

 

La Cooperativa Zerocento ha conseguito il Rating di Legalità, rilasciato dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, ottenendo il massimo punteggio.

Nella seduta del 5 luglio l’Autorità (Antitrust) ha accolto la richiesta inoltrata da Zerocento il 20 aprile e ha deliberato di attribuire alla Cooperativa di Faenza tre stellette su un massimo di tre previste dal regolamento.

Il Rating di legalità è lo strumento di valutazione, attivato su base volontaria, che certifica il rispetto da parte dell’azienda delle norme antimafia e anticorruzione, quelle sulla circolazione del contante, oltre alla regolarità retributiva, contributiva e assicurativa nei confronti dei lavoratori.

Questo strumento sta diventando un criterio sempre più importante nel valutare un’azienda, perché non ha un valore soltanto formale o d’immagine, ma ha ripercussioni concrete in azienda e sul mercato. Ad esempio è uno dei criteri tenuti in considerazione quando si concorre per l’affidamento di un appalto, o quando si deve stipulare una convenzione con un ente pubblico, o quando si vuole accedere a finanziamenti pubblici.

Il rating di legalità, infatti, permette di documentare in maniera trasparente la situazione interna di un’azienda e rappresenta uno strumento per dimostrare la sua affidabilità verso i clienti, i fornitori e gli investitori.

Il presidente di Zerocento Arianna Marchi, a nome di tutti i soci della cooperativa, ha espresso compiacimento per il risultato raggiunto: “Si tratta di un ulteriore riconoscimento per la nostra cooperativa. Le procedure, i controlli, le verifiche previste per l’ottenimento del Rating sono molto severe e entrano in ogni minimo particolare nella vita dell’azienda. Per questo siamo soddisfatti per il Rating ottenuto. È un riconoscimento che rende ogni socio orgoglioso di far parte della nostra cooperativa e che ci responsabilizza ancora di più”.

Nessuna parola chiave assegnata