A novembre un corso di formazione per i soci delle CAB su identità e cultura bracciantile

Il 13 novembre parte il corso di formazione su identità e cultura della cooperazione agricola bracciantile ravennate, organizzato da Promosagri, in collaborazione con Legacoop Romagna, Federazione delle Cooperative della Provincia di Ravenna e Demetra Formazione.

Si tratta di un’attività formativa rivolta alle CAB, Cooperative Agricole Braccianti, per fare crescere la cultura cooperativa dei soci a partire dai più giovani.

Il corso si articolerà in quattro mattinate: il 13, il 15, 20 e 23 novembre.

La prima e la seconda saranno condotte dal Prof. Tito Menzani su “identità della cooperazione agricola bracciantile ravennate” e approfondiranno la cooperazione nel pensiero economico, la storia delle CAB ravennati, la cultura cooperativa nell’agricoltura ravennate e italiana.

 

Tito Menzani

 

La terza con il Prof. Roberto Fanfani, già Professore di Politica Economica all’Alma Mater Studiorum- Università di Bologna e curatore del “Rapporto 2017 sul Sistema Agro-alimentare dell’Emilia-Romagna”, avrà come tema il sistema agro-alimentare dell’Emilia-Romagna, le sue componenti e la filiera, il ruolo della cooperazione e le specificità delle CAB, le trasformazioni strutturali e dei mercati, il contesto europeo.

L’ultima ospiterà la testimonianza di cooperatori “senior”, Giovanni Monti, Presidente di Legacoop Emilia-Romagna, e Lorenzo Cottignoli, Presidente di Federazione delle Cooperative della Provincia di Ravenna.

Al termine gli allievi avranno l’opportunità di partecipare alle celebrazioni del 134° anniversario della bonifica del litorale romano portata a termine grazie al lavoro e al sacrificio dei primi 440 braccianti ravennati – donne e uomini della prima cooperativa di bracciantato del mondo.

Nessuna parola chiave assegnata