Coopstartup Romagna, al via la seconda fase

Ha preso il via a Rimini la seconda fase di Coopstartup Romagna, il progetto di promozione di nuove imprese cooperative di Legacoop, Coopfond e Coop Alleanza 3.0.
 Undici i progetti selezionati a Rimini, Forlì-Cesena e Ravenna sulla base delle loro caratteristiche innovative e di sostenibilità: Il 7 e 8 marzo i referenti sono ospiti del Rimini Innovation Square per un percorso di formazione intensiva sulle domande chiave a cui deve rispondere chi avvia una nuova cooperativa.
Gli undici gruppi finalisti sono stati scelti fra i trenta che hanno partecipato al primo step del concorso da una giuria di esperti qualificati. In totale sono più di 60 le persone che si sono iscritte e hanno inserito i loro dati nella piattaforma a partire dall’avvio del progetto, lo scorso 10 ottobre. Alla formazione di Rimini partecipano una ventina di persone da tutta la Romagna.
Coopstartup Romagna mette in palio per i primi quattro classificati 48mila euro e un pacchetto di servizi gratuiti di accompagnamento per realizzare la propria idea.
I lavori sono stati aperti dal responsabile del progetto Emiliano Galanti e dal direttore generale di Legacoop Romagna, Mario Mazzotti, che ha ricordato quali sono le caratteristiche dell’impresa cooperativa rispetto a quella tradizionale, dai valori che la guidano fino al suo particolare rapporto con la comunità di riferimento. Sono seguiti gli interventi di Barbara Moreschi e Alfredo Morabito di Coopfond, il fondo di promozione nazionale di Legacoop che sostiene il progetto insieme a Coop Alleanza 3.0.

Nessuna parola chiave assegnata