Fratelli Di Taglia inaugura la nuova stagione del teatro Pazzini di Verucchio

 

Venerdì 23 febbraio (ore 21,15) la nuova Stagione del Teatro Eugenio Pazzini di Verucchio alza il sipario con Barbara De Rossi e Francesco Branchetti, protagonisti de “Il bacio” di Ger Thijs. Il testo del noto drammaturgo olandese offre all’affiatata coppia teatrale l’occasione di una magica esplorazione del cuore umano. L’incontro tra una donna alla ricerca del suo destino e un uomo che fa i conti con i propri fallimenti: dalla diffidenza iniziale alle prime confidenze fino a una complicità intrisa di emozione, in una Via Crucis dell’anima in cui trovano spazio leggerezza e candore. L’amore è dietro l’angolo, struggente e condiviso, mentre piccole bugie e verità sorprendenti rivelano il mistero di un sentimento che nasce.
Positivi riscontri per la programmazione del piccolo palcoscenico malatestiano (gestito dalla cooperativa Fratelli Di Taglia) con oltre 60 adesioni alla Campagna Abbonamenti 2018. Con Biglietto+ chi va a teatro trova menu speciali e agevolazioni nei locali del centro storico convenzionati.

Venerdì 23 febbraio, alle ore 21,15, il sipario del Teatro Eugenio Pazzini di Verucchio si apre sulla Stagione Teatrale 2018 che sta ottenendo positivi riscontri già in fase di Campagna Abbonamenti con oltre 60 adesioni. Avvio nel segno della prosa contemporanea de “Il bacio” di Ger Thijs portato in scena da Barbara De Rossi e Francesco Branchetti. Traduzione di Enrico Luttmann. Regia Francesco Branchetti. Musiche Pino Cangialosi. Scene Alessandra Ricci. Produzione Foxtrot Golf.

Barbara De Rossi torna a grande richiesta nella sua terra con lo spettacolo vincitore del Premio Penisola Sorrentina Arturo Esposito quale evento teatrale della stagione 17/18. Un anno intenso per l’attrice riminese che all’impegno artistico sui palcoscenici nazionali affianca da lungo tempo quello civile a difesa delle donne vittime di violenze e maltrattamenti, sia in tv con “Il terzo indizio” (Rete 4) che come presidente onorario dell’associazione Salvamamme (www.salvamamme.it) attiva dal 1998.
Accanto a lei l’attore e regista Francesco Branchetti con cui, dopo i successi di “Medea” e “Coro di donna e uomo”, forma un’affiatata coppia teatrale ora alle prese con il testo di Ger Thijs, tra i più importanti drammaturghi olandesi e già direttore del Teatro Nazionale Olandese.

“Il bacio” è un viaggio interiore profondamente intriso di umanità. È la storia dell’incontro tra un uomo e una donna: una panchina, un bosco, alcuni sentieri, due vite segnate dall’infelicità, forse dalla paura, ma che, in una sorta di magica “terra di mezzo”, arrivano a sfiorarsi, a toccarsi. Una donna che va alla ricerca del suo destino, un uomo che fa i conti con i suoi fallimenti e con la sua storia. In un paesaggio che evoca talvolta le stazioni di una Via Crucis dell’anima, tra i due nasce un sentimento magico, dove trovano spazio la leggerezza e il candore, la fragilità di due anime che fanno i conti con la propria vita. Tutto sfocia in un sentimento struggente e condiviso. L’amore è dietro l’angolo e i fantasmi e le paure a tratti si dileguano, per lasciare spazio a un sogno vissuto in un’atmosfera incantata e a tratti apparentemente irreale. Una meravigliosa esplorazione del cuore umano. Conversazione fatta di piccole bugie e verità sorprendenti. Il mistero di un incontro, il mistero di un sentimento che nasce, il mistero della vita.

Nessuna parola chiave assegnata