I 4 motivi per cui il prestito sociale di Coop Alleanza 3.0 è sicuro

Rassicurare pienamente i soci  sulla sicurezza del loro prestito sociale, dopo che una serie di articoli e post sui social hanno creato grande confusione sul tema. Questo l’obiettivo della risposta che Coop Alleanza 3.0 ha preparato e diffuso su larga scala e che potete leggere a questo link.

 

Vediamo le 4 argomentazioni principali per cui Coop Alleanza 3.0 conferma pienamente la sicurezza del prestito sociale.

 

1) BILANCIO SOLIDO

 

«Coop Alleanza 3.0 ha un Bilancio solido – sottoposto agli stessi controlli previsti per le società per azioni (da parte di Società di revisione e Collegio sindacale) e in cui non sussistono minusvalenze latenti – e un patrimonio netto di 2,5 miliardi di euro».

 

 

2) RAPPORTO TRA PRESTITO E PATRIMONIO

 

«Il rapporto tra Prestito sociale e patrimonio netto, poi, corrisponde a 1,6: ciò significa che Coop Alleanza 3.0 è ampiamente al di sotto dei parametri fissati da Banca D’Italia (per cui il Prestito sociale non può essere superiore a 3 volte il patrimonio netto consolidato) e che la Cooperativa potrebbe raccogliere quasi il doppio dell’attuale Prestito, rimanendo comunque nei rapporti definiti dalla normativa».

 

 

3) ECCELLENTE INDICE DI LIQUIDITÀ

 

Il Prestito sociale di Coop Alleanza 3.0 «è garantito anche da un eccellente indice di liquidità – l’indicatore più importante per i soci prestatori – ampiamente superiore al 40% del Prestito», come previsto dallo stesso Regolamento del Prestito di Coop Alleanza 3.0. «L’indice di liquidità, costantemente tenuto sotto osservazione dal punto di vista gestionale e calcolato a fine anno nel Bilancio, sarà anche messo trimestralmente a disposizione della Società di revisione e del Collegio sindacale».

 

 

4) I CONTROLLI CI SONO GIÀ

 

Infine Coop Alleanza 3.0 ricorda che «il Prestito sociale non è una raccolta di risparmio e che Coop Alleanza 3.0 non è una banca: i soldi vengono prestati alla Cooperativa dai soci per sostenerne l’attività. Il Prestito sociale è uno strumento previsto dalla legge per le Cooperative, che – lo ricordiamo – non hanno scopo di lucro e non danno dividendi ai soci, ma reinvestono ciò che guadagnano nel proprio sviluppo e in quello di tutto il sistema cooperativo, creando occupazione. Coop Alleanza 3.0, ad ogni modo, non ha timore di essere sottoposta a verifiche e, anzi, si fa continuamente promotrice di soluzioni per aumentare i sistemi di controllo interni e per una riforma legislativa del sistema cooperativo e dei suoi strumenti finanziari, all’interno dei quali c’è il Prestito sociale. Prossimamente, infatti, verrà portata in discussione in Parlamento una legge, da noi stessi sollecitata, sul sistema cooperativo e i suoi strumenti finanziari».

Nessuna parola chiave assegnata