I consigli di amministrazione di Rete Servizi Romagna deliberano la fusione

Entro la fine del 2017 Federcoop Nullo Baldini di Ravenna, Coopservizi di Forlì-Cesena e Contabilcoop di Rimini si fonderanno in “Rete Servizi Romagna” un’unica società di servizi per le aziende in grado di operare a 360 gradi nei campi contabile, fiscale, legale, del lavoro, ambientale e della consulenza avanzata.

 


Prenderà vita un polo emiliano-romagnolo di “business consultancy” con 4 sedi, 84 dipendenti, un migliaio di clienti sparsi per la penisola – tra cui molte grandi imprese, prevalentemente cooperative – e 5 milioni di euro di fatturato. Questi numeri  posizionano il nuovo soggetto ai vertici tra le realtà italiane della consulenza, al di sopra degli studi professionali più importanti e a stretto ridosso delle multinazionali del settore.
I consigli di amministrazione delle tre società di servizi del movimento cooperativo si sono riuniti congiuntamente a Ravenna e hanno deliberato di procedere con la fusione, sulla base delle analisi prodotte dai cinque gruppi di lavoro su finanza e crediti, statuto, sistemi informativi, personale e commerciale. Le indicazioni dei cda congiunti sono già precise e vincolanti per l’organigramma e la parte economico-finanziaria.


Già da tre anni Federcoop, Contabilcoop e Coopservizi collaborano sotto forma di contratto di rete  per individuare nuove opportunità di mercato e rafforzare la propria posizione sul mercato nazionale. La fusione nasce sotto la regia di Legacoop Romagna, che punta a unificare la mission di rappresentanza politica e di assistenza tecnica consolidando il vincolo associativo per la fornitura di servizi in un momento strategico per la rappresentanza imprenditoriale.

 

Guglielmo Russo

«In questo modo – dice Guglielmo Russo, presidente di Legacoop Romagna – puntiamo ad accrescere la capacità innovativa e competitiva sul mercato di tutto il movimento cooperativo, non solo romagnolo, anche in previsione della nascita dell’Alleanza delle Cooperative. Quella che sta nascendo è una realtà che già lavora per numerose grandi imprese su tutto il territorio nazionale, grazie a un patrimonio riconosciuto di competenze e professionalità di altissimo livello».
«Non solo continueremo a garantire la presenza sui territori e gli standard qualitativi a cui le cooperative sono da sempre abituate – aggiunge il direttore generale di Legacoop Romagna Mario Mazzotti – ma saremo in grado di e individuare nuove opportunità su tutto il territorio nazionale, fornendo una più ampia gamma di servizi»
Emilio Gelosi

Parole chiave: IN PRIMO PIANO