Il lutto dei cooperatori per la scomparsa di Pietro Barberini

I cooperatori romagnoli partecipano al dolore per la morte di Pietro Barberini, scomparso dopo avere combattuto con coraggio contro una breve quanto implacabile malattia.

Pietro Barberini era nato a Bagnacavallo il 24 febbraio del 1951. Per molti anni è stato funzionario e dirigente di Legacoop e del movimento cooperativo, al cui interno ha sempre portato la migliore espressione della tradizione laica e mutualistica romagnola.

Responsabile per molti anni dei rapporti con la stampa per la cooperazione ravennate, comunicatore e ricercatore culturale, nelle innumerevoli iniziative di cui fu protagonista Pietro Barberini ribadì sempre con forza i valori legati all’economia e al lavoro che gli derivavano dalla sua esperienza repubblicana ed europeista.

Giornalista pubblicista, era conosciutissimo nell’ambiente dell’informazione e dell’editoria, che in lui trovava un punto di riferimento professionale certo. Aveva ricoperto, tra le altre cose, ruoli di rilievo all’interno dell’Associazione Stampa dell’Emilia-Romagna, il sindacato regionale dei giornalisti.

Grande appassionato di fotografia e di ciclismo ci lascia, come autore, alcuni volumi molto apprezzati in cui ha affrontato in modo originale la storia e i personaggi della sua terra.

Legacoop Romagna e Federazione delle Cooperative inviano alla famiglia i più sinceri sentimenti di cordoglio.

GUGLIELMO RUSSO

Presidente Legacoop Romagna

MARIO MAZZOTTI

Direttore generale Legacoop Romagna

LORENZO COTTIGNOLI

Presidente Federazione delle Cooperative

Nessuna parola chiave assegnata