Intitolata una sala a Guglielmo Russo, a ottobre una giornata di studi

Una giornata di studi cooperativi dedicata alla memoria di Guglielmo Russo, presidente di Legacoop Romagna e della cooperativa sociale CAD prematuramente scomparso lo scorso 20 maggio. L’iniziativa si terrà venerdì 11 ottobre a Forlì. A presentarla alla direzione di Legacoop Romagna è stato l’attuale presidente Mario Mazzotti. Sarà un convegno di approfondimento sulle tematiche dell’economia cooperativa, partendo dai principi che Russo aveva più cari: il senso di comunità, la costruzione condivisa del futuro, la coesione sociale. Il programma definitivo sarà annunciato nelle prossime settimane. Tra i relatori già confermata la presenza di Enzo Risso, direttore scientifico di SWG.

Ma le iniziative in memoria dello scomparso dirigente cooperativo non si fermano. Nella sede di Forlì della Camera di Commercio della Romagna è stata ufficialmente intitolata a suo nome la sala riunioni al quarto piano dell’edificio.

«Guglielmo Russo – Cooperatore, Amministratore pubblico, Politico” questo è quanto è inciso sulla targa» svelata alla presenza dei famigliari – la moglie Daniela e i figli Eleonora, Francesco ed Edoardo – e delle principali autorità cittadine. 

Si è formalizzata così la decisione, assunta in modo unanime dalla Giunta camerale nella riunione del 21 maggio scorso, di intitolare la sala alla memoria di Guglielmo Russo, per rappresentare in modo concreto l’importanza che ha avuto per la collettività e per la crescita del Territorio e della Romagna.

La cerimonia si è tenuta il 9 luglio, in apertura della riunione di Giunta. Una nutrita delegazione di Legacoop Romagna – guidata dalla vicepresidente Giorgia Gianni – ha preso parte alla cerimonia. Tanti i colleghi e amici che anche in questa circostanza hanno voluto testimoniare la loro stima e il loro affetto.

«Guglielmo è stata una figura di riferimento e lo è ancora per la cooperazione. Ha incarnato i valori della cooperazione con la sua grande attenzione nei confronti del prossimo. Sempre, anche negli ultimi momenti, il suo pensiero era rivolto agli altri», ha detto la vicepresidente.

Fra le autorità presenti, hanno ricordato la grande umanità e professionalità di Guglielmo Russo: Gian Luca Zattini, Sindaco di Forlì e Gabriele Antonio Fratto, Presidente della provincia di Forlì-Cesena, di cui Russo è stato Vice Presidente dal 2009 al 201.

Ha aperto la cerimonia Fabrizio Moretti, Vice Presidente dell’ente camerale, che ha portato i saluti della Giunta. Il Segretario Generale, Antonio Nannini, ha tratteggiato la figura di Guglielmo Russo e letto un breve messaggio di Roberto Pinza, Presidente della Fondazione della Cassa dei Risparmi di Forlì e di Alberto Zambianchi, presidente della Camera di commercio, non presente per motivi di salute.

Il Sindaco di Forlì Gianluca Zattini ha dedicato un affettuoso ricordo personale alla figura di Russo. «Non avevamo la stessa estrazione politica, ma ci legava un’amicizia e una stima sincere. Ha sempre rappresentato una figura importantissima per il nostro territorio, sempre rivolto al dialogo e al bene comune. Riusciva a trasmettere a tutti positività ed è stato un esempio di entusiasmo, competenza e capacità per tutti, specie per i più giovani». Per il presidente della Provincia di Forlì-Cesena, Gabriele Antonio Fratto «Guglielmo Russo è stato una figura di grande spessore politico ed umano e nella sua azione di amministratore si è distinto per le particolari doti di competenza, capacità professionale e lungimiranza. In un momento storico-politico in cui i riferimenti ai quali tendere sono sempre più rari, Guglielmo Russo ha meritato e merita questo riconoscimento simbolico importante, a perenne memoria del suo esempio reale, per tutti noi sempre vivo e autentico».   

Parole chiave: IN PRIMO PIANO