Lo Stelo inaugura un nuovo centro residenziale

Un nuovo centro residenziale per persone diversamente abili è stato inaugurato a Cervia il 27 giugno grazie alla cooperativa Lo Stelo, che ha ristrutturato un locale che apparteneva alla cooperativa ricreativa e culturale Giacomo Matteotti. Come spiega il presidente, Cesare Zavatta, «l’appartamento potrà ospitare quattro persone: l’obiettivo è quello di permettere a chi presenta una lieve disabilità, e che adesso vive in famiglia, di acquisire competenze quotidiane che saranno spendibili quando la rete di protezione familiare verrà meno». Si tratta di una struttura che opera nell’ottica del ‘dopo di noi’, cioè del sostegno e dell’assistenza alle persone con disabilità quando viene meno la famiglia che si prende cura di loro.

«La ristrutturazione dell’appartamento– continua Zavatta – che è entrato nella nostra disponibilità dopo la fusione tra Lo Stelo e la cooperativa Matteotti, è stata possibile grazie ai fondi di un bando regionale. L’attività di sperimentazione abitativa, legato al concetto del ‘dopo di noi’ è innanzitutto importante per Lo Stelo perché ribadisce la nostra capacità di progettare e intercettare fondi regionali, ma anche per la città perché adesso è più ricca, ha un’eccellenza in più per aiutare le fasce più fragili del territorio». Il risultato è frutto di un grande lavoro di squadra che ha visto Lo Stelo, la Regione, il Comune  unire le forze verso un obiettivo condiviso. «Ma un grazie va anche a Legacoop, alle ditte che hanno lavorato e alle persone che hanno creduto in questo progetto».

Nessuna parola chiave assegnata