Nominato il cda di Federcoop Romagna

 

L’assemblea dei soci svolta il 6 dicembre a Forlì ha dato l’avvio definitivo alla governance di Federcoop Romagna, società di consulenza del movimento cooperativo che si presenta con numeri importanti: quattro sedi, 84 dipendenti, 5 milioni di euro di fatturato.

Il nuovo cda è composto dal presidente Guglielmo Russo (CAD), dal vicepresidente Rudy Gatta (Legacoop Romagna) e dai consiglieri Maurizio Benelli (Assicoop Romagna Futura), Valerio Brighi (CBR), Giuliana Casadei (Giuliani), Giovanni Giambi (Agrisfera), Monica Malta (Federazione), Gilberto Vittori (Coop 134) e Marco Zuffi (Consar).

La società di consulenza è nata dall’unificazione delle tre strutture di servizi del movimento cooperativo nelle province di Ravenna (Federcoop Nullo Baldini), Forlì-Cesena (Coopservizi) e Rimini (Contabilcoop). L’ambizione è quella di competere in tutto il territorio italiano con un’ampia gamma di servizi a disposizione delle imprese (cooperative e non solo) nei campi contabile, fiscale, legale, del lavoro, ambientale e della consulenza avanzata.

«L’operazione si è concretizzata in anticipo sui tempi previsti, a circa sei mesi dalle delibere dei consigli di amministrazione delle tre società coinvolte», spiega il presidente, Guglielmo Russo. «Con la nascita di Federcoop Romagna andiamo a rafforzare la nostra offerta associativa e i servizi per le imprese, in un momento in cui è fondamentale la competitività del sistema per agganciare la ripresa».

«Federcoop Romagna – aggiunge il direttore generale di Legacoop Romagna Mario Mazzotti – grazie alla massa critica superiore potrà intercettare i bisogni di un sempre maggior numero di imprese, anche al di fuori dei confini della Romagna».

Nessuna parola chiave assegnata