Ricordato a Ravenna l’anniversario della prima cooperativa

L’8 aprile del 1883 un gruppo di 32 soci si riunì per fondare l’Associazione Generale degli Operai Braccianti del Comune di Ravenna, la prima cooperativa di questo territorio. Tra essi c’era Nullo Baldini, uno dei padri della cooperazione italiana,

In occasione del 135esimo anniversario una delegazione di Legacoop Romagna si è recata di fronte all’edificio di via Scuole Pubbliche 58 dove una targa ricorda l’evento.

 

 

Erano presenti il direttore generale di Legacoop Romagna Mario Mazzotti, il presidente della Federazione delle Cooperative della Provincia di Ravenna Lorenzo Cottignoli, il coordinatore di Generazioni Romagna Lorenzo De Benedictis, il presidente di Promosagri Marcello Sanzani, il presidente di Cab Terra Fabrizio Galavotti, i responsabili di settore di Legacoop Emiliano Galanti e Stefano Patrizi, insieme a un gruppo di giovani cooperatori.

Scopo primario della cooperativa era l’acquisizione diretta dei lavori, ponendo le basi del riscatto di migliaia e migliaia di braccianti fino ai giorni nostri: un obiettivo che fu raggiunto in tempi brevi, perché l’anno successivo quasi 500 braccianti partirono alla volta di Ostia dove bonificarono le malsane paludi dell’Agro Romano e della foce del Tevere trasformandole in terreni coltivabili.

Nessuna parola chiave assegnata