A due anni dal “workers buyout” Elettronsea inaugura la nuova sede [foto] [video]

 

La cooperativa Elettronsea inaugura sabato 25 novembre a Forlì la nuova sede di via Golfarelli, a conferma di un trend di sviluppo che nell’arco di soli due anni ha portato la cooperativa a raggiungere i 3 milioni di euro di fatturato.

Fu nella primavera del 2015 che gli attuali soci – tutti provenienti da un’esperienza comune come dipendenti – decisero di lanciarsi in una nuova avventura imprenditoriale, mettendo a frutto la loro competenza decennale.La motivazione e lo spirito di sacrificio hanno portato la cooperativa associata a Legacoop Romagna a raggiungere nel giro di poco tempo obiettivi significativi in termini di volume di affari e occupazione. Oggi Elettronsea dà lavoro a 25 persone. L’età media è inferiore ai 40 anni.

Il campo di attività di Elettronsea si estende a tutta l’impiantistica elettrica, civile, industriale e terziaria, con una particolare specializzazione nel settore nautico, che occupa oltre il 50 per cento della produzione.

In questo comparto la cooperativa, costituita nella primavera del 2015 con il supporto di Legacoop Romagna e delle strutture del movimento cooperativo, si è guadagnata in breve tempo la fiducia di clienti di tutto il mondo per affidabilità e livello qualitativo. Tra i gruppi che l’hanno scelta come proprio fornitore, infatti, figurano brand internazionali come Ferretti Yachts, Cantieri del Pardo, Solaris, Pershing, Wally, Itama e molti altri.

Al taglio del nastro prenderanno parte tra gli altri il Sindaco di Forlì, Davide Drei, il direttore generale di Legacoop Romagna, Mario Mazzotti, e il responsabile di settore, Gabriele Zelli.

«La nuova sede – spiega il presidente Marcello Molinari –si estende su circa 700 metri quadri, triplicando lo spazio a nostra disposizione. Il precedente capannone di via Fermi non era più sufficiente per il livello di produzione che abbiamo raggiunto, quindi abbiamo deciso di affrontare questo importante percorso di crescita. Il ringraziamento va a tutta la squadra, che con motivazione e spirito di sacrificio ha reso possibile tutto questo».

«La nascita di Elettronsea – dice il direttore generale di Legacoop Romagna, Mario Mazzotti – si inserisce in modo originale nel solco dei “workers’ buyout”, le cooperative create da gruppi di lavoratori che mettono in comune risorse e voglia di fare dopo avere concluso una precedente esperienza. È una realtà molto positiva per qualità tecnica e umana, che conferma la modernità della forma cooperativa come strumento a disposizione di chi vuole impegnarsi per generare nuove opportunità di occupazione».

 

Nessuna parola chiave assegnata

Gli appuntamenti del mese